“A Borgo parcheggi al posto del verde?” Il No della Lega

Condividi:

Interviene sulla questione anche la Consigliera regionale Tozzi (LEGA)
in una nota congiunta con i consiglieri comunali Atria e Ticci.

PUBBLICITÀ


Atria e Ticci sulla questione commentano così:
Si piantano (male) alberi, si cementano gli esistenti e poi si vuole distruggere pure il nostro verde pubblico. Adesso con l’adozione di apposita variante per la Giunta occorrerebbe distruggere il Parco per ricavarne un parcheggio. A nostro avviso ci vuole coraggio per considerare tale opera di interesse pubblico e benecomune. Se da una parte si predica bene su mobilità sostenibile, sostenibilità ambientale, plastic free, dall’altra si razzola male.
Coerenza questa sconosciuta. L’ennesimo, pessimo, esempio per le giovani
generazioni in merito allo sviluppo di spazi verdi, alla valorizzazione del
patrimonio arboreo, all’equilibrio tra
comunità umana e ambiente e di sostenibilità ambientale. In molti pensavano in posti “verdi” e bianchi in paese ma l’uniche tonalità che questa Giunta aumenta pare essere quella “blu” a pagamento. Più che green questa amministrazione pare grey come il cemento”.

Si unisce pure la Consigliera Regionale (rappresentante anche del Mugello)
Avv. Elisa Tozzi: <<Pianificare lo sviluppo del territorio seguendo princìpi di sostenibilità e rispetto ambientale dovrebbe rappresentare un dato acquisito per tutti gli amministratori, sia a livello locale che regionale. Evidentemente però per la maggioranza non è così. Ne prendiamo atto con grande dispiacere, perché anche in questo caso il Pd tenta di ingannare i cittadini spacciando per “sviluppo urbanistico” ciò che in realtà non è altro che consumo indiscriminato delle risorse naturali. A questo modo di pensare e agire contro le nostre ricchezze naturali, la Lega Toscana si oppone e si opporrà sempre, con la massima veemenza, a tutti i livelli come già dimostrato sull’annosa questione dell’impianto eolico”.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register