Borgo S. Lorenzo – Il PD: “Nomi di donne per le nostre vie”

Condividi:

Toponomastica di genere. Approvata mozione del Partito Democratico per intitolare vie, piazze e spazi analoghi a donne che si sono distinte nel campo professionale e per le loro azioni a favore della comunità.

 

«Il potere più grande della toponomastica è creare modelli,  immaginari e conservare e dare valore alla memoria intitolando luoghi vie e piazze a figure che si sono distinte per i loro contributi alla comunità. – scrivono i consiglieri del PD

 

Un numero del tutto trascurabile delle vie, delle piazze, dei viali e di ogni spazio analogo del Comune di Borgo San Lorenzo è dedicato a personalità femminili, in analogia a quanto accade in tutti i comuni italiani. È un gap di genere da colmare, dovuto al fatto che l’azione delle donne nella storia moderna è sempre stata relegata a mero fattore di contorno, troppo spesso nei libri di storia le donne hanno avuto un ruolo marginale quindi promuovere figure femminili significa portare un valore aggiunto al miglioramento della società e della cultura.

PUBBLICITÀ

 

I nomi delle strade e delle piazze contribuiscono a creare la cultura di un popolo ed è importante dare un segnale di forte cambiamento negli indirizzi della toponomastica,  per superare modelli culturali stereotipati, per combattere la  discriminazione nei confronti delle donne e come contributo per contrastare il fenomeno della violenza contro le donne. La mozione firmata da Stefania Ciardi delegata alle Pari Opportunità, da Niccolò Erci delegato al Consiglio Comunale dei Bambini e dei ragazzi e da Niccolò Grifoni, Capogruppo del Partito Democratico, impegna l’Amministrazione ad intitolare, all’occasione, con toponimi femminili, vie e piazze nel territorio di Borgo San Lorenzo, fino a raggiungere in futuro una parte considerevole di strade intitolate a donne che si sono distinte nel campo professionale e per le loro azioni a favore della comunità. In virtù di una equa ripartizione tra i generi.

 

Buone pratiche, che si vanno ad aggiungere a quelle che l’amministrazione di Borgo sta portando avanti in più campi, oltre che come seguito alle iniziative delle panchine rosse che sono state inaugurate nel nostro comune. E’ importante che i giovani abbiano modelli femminili da seguire per la loro formazione ed educazione ed anche dagli studenti dell’IC Giovanni Della Casa e in particolare dal Consiglio Comunale dei Bambini e dei Ragazzi è nata questa proposta durante la seduta del 23 aprile 2021.

 

Con questa mozione impegniamo l’amministrazione affinché le prossime assegnazioni di toponimi siano affidate a donne in modo da perseguire l’equilibrio di genere, coinvolgendo la commissione competente in collaborazione con la delegata alle Pari opportunità e lasciare questo impegno come indirizzo alla prossima amministrazione. Le studentesse e gli studenti delle scuole comunali di Borgo San Lorenzo insieme al Consiglio Comunale dei bambini e dei ragazzi saranno coinvolti per la scelta delle figure femminili che si sono distinte nella storia del nostro paese».

PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register