PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account
e dopo il nostro intervento (2)

Borgo S.Lorenzo – L’intervento di Ticci e Atria per i lampioni a terra di viale Kennedy

Condividi:

Ha avuto esito positivo la richiesta di mettere in sicurezza l’area: il consigliere e il capogruppo inviano due foto

 

Il Consigliere Claudio Ticci e il consigliere Capogruppo Francesco Atria, entrambi all’opposizione, hanno chiesto spiegazioni e successivamente ottenuto delle risposte concrete riguardo i lampioni a terra – da diverso tempo – sul prato tra viale Fratelli Kennedy e viale Pecori Giraldi di Borgo San Lorenzo.

Qui di seguito il testo integrale dell’interrogazione presentata “al presidente del Consiglio, al sindaco di Borgo e all’Assessore competente”.

Contestato che da qualche mese ormai sono ben visibili tra l’erba e sono causa di possibile intralcio ai fruitori, rilevato che l’assenza di un’adeguata segnaletica o delimitazione che segnala la presenza di ostacoli a terra, l’assenza di delimitazione tramite transenne o nastro da cantiere per indicare il pericolo e la presenza di materiale a terra. E  considerato che le aiole e i giardini non possono essere considerate “Zone di deposito di materiale ed attrezzature in giacenza” e che per tutta la durata dei lavori l’impresa avrebbe dovuto comunque garantire una continua pulizia dei luoghi, la delimitazione delle zone di passaggio, di accumulo delle attrezzature e dei materiali anche all’interno del cantiere (e delle aiuole/giardini) in quanto gli spazi sono ridotti, interroghiamo la giunta per conoscere se considera ultimati i lavori di installazione illuminazione pubblica, i motivi per cui da mesi sono presenti lampioni a terra in zone accessibili a cittadini bambini e animali domestici,  se esiste o esisteva un psc o pos per il cantiere di installazione illuminazione pubblica e quali erano i luoghi previsti per il deposito di materiali ed attrezzature. Dunque si interrogano l’Assessore competente per conoscere se è interesse dell’Amministrazione rimuovere quanto sopra descritto e nel mentre provvedere ad un’adeguata segnalazione del materiale a terra onde evitare possibili danni a persone o animali, se e quando l’Amministrazione provvederà a rimuovere il materiale a terra e dove lo collocherà e se è interesse dell’Amministrazione concludere i lavori, rimuovere il materiale dai giardini e dalle aiuole eliminando i rischi connessi”.

Qui di seguito le foto inviate da Ticci e Atria.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
Prima.....

Prima…..

Lampioni a terra

Lampioni a terra

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register