Tendone Foro Boario

Borgo S. Lorenzo – “Perché il ristorante a Vivilosport?”

Condividi:

Se lo chiedono i consiglieri borghigiani della Lega Ticci e Atria, raccogliendo il malcontento di molte associazioni del paese che nei mesi scorsi hanno organizzato (o provato a organizzare) feste ed eventi senza un servizio di ristorazione dopo che l’amministrazione comunale aveva deciso di non autorizzarlo a causa della problematica sanitaria che sconsiglia gli assembramenti e anche per lasciare spazio alle attività di ristorazione chiuse per molti mesi.

 

E allora perché ora sì e a luglio/agosto no? Coerenza questa sconosciuta!

 

Eppure di questa assurda situazione bar e ristoranti continuano a risentirne.

 

«Un comportamento che non ha coerenza e neanche logica – dicono i consiglieri – davvero quest’amministrazione sembra pronta a cambiare le proprie decisioni a secondo con chi ha a che fare; da tempo stiamo denunciando un “doppiopesismo” che è sempre più evidente e difficile da capire.

 

Inoltre i locali del vecchio ristorante del Foro Boario sono stati rimessi in funzione in fretta e furia, dopo che si era parlato di demolirli e che erano stati considerati in pessime condizioni, perché non più idonei a confezionare e consumare cibi.

 

Tanto è vero che alcune associazioni si sono rifiutate di gestirlo per evitare il rischio di trovarsi fuori regola proprio ora che le regole sono molto rigide.

 

C’è solo da augurarsi che tutto vada per il meglio per non sciupare la festa di Vivilosport anche se questo comportamento contraddittorio e incoerente di chi ci amministra lo consideriamo grave e irrispettoso verso tutti».

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register