Borgo San Lorenzo – Il PD: “Dal piano strutturale al microcredito, scelte importanti nell’ultimo consiglio”

Condividi:

I gruppi della maggioranza consiliare Pd e gruppo Civico danno cono con questa nota di quanto approvato nell’ultima riunione di lunedì scorso. “Nel consiglio comunale del 30 novembre sono stati discussi alcuni documenti significativi come il Piano Strutturale Intercomunale del Mugello, giunto ad un passo importante come quello dell’approvazione nei vari consigli comunali, dopo un lungo percorso condiviso grazie al grande lavoro degli uffici e direttamente con gli stessi cittadini, le associazioni di categoria e gli studenti. Un documento rivoluzionario perché condiviso da tutti gli otto comuni dell’Unione, uno strumento di prospettiva, di grande rilevanza politica e funzionale ad uno sviluppo condiviso di tutto il territorio, tenendo conto del policentrismo del Mugello e delle peculiarità dei singoli Comuni. Il Piano strutturale Intercomunale costituirà una ricca banca dati, anche su importanti temi come la mobilità, l’energia derivante da fonti rinnovabili, la vulnerabilità sismica degli edifici, necessari a quella che sarà poi la pianificazione urbanistica del territorio.

Altro passo importante – scrive Grifoni capogruppo PD – è l’approvazione del Regolamento per il Microcredito. Uno strumento per aiutare chi è in difficoltà che va ad aggiungersi ad altri progetti specifici di cui il Comune di Borgo San Lorenzo è dotato. Una forma di prestito fiduciario a sostegno, e per promuovere l’inclusione sociale, di persone che si trovano in condizioni di particolare fragilità socio-economica. Progetto che prevede il supporto del terzo settore, attraverso il quale saranno erogati i fondi. Le risorse stanziate dall’Amministrazione, derivate da donazioni legate all’emergenza Covid, sono di 27400 euro.

Un passo in avanti che permette al comune di avere risposte mirate alle varie problematiche, soprattutto in un periodo come questo che vede purtroppo il nascere di nuove povertà.

PUBBLICITÀ

Infine si è discussa anche una variante urbanistica per cambiare la destinazione d’uso di una porzione di suolo urbanizzato, per individuare un’area da adibire in seguito a parcheggio pubblico, lungo il viale 4 Novembre. Questa misura, le cui modalità di realizzazione devono essere ancora discusse, è legata al progetto di riqualificazione della zona dei viali, in cui è in corso la realizzazione della ciclabile che insisterà su viale 4 Novembre, viale Kennedy e viale della Resistenza. La posizione inoltre sarà funzionale a chi utilizza mezzi pubblici, vista la ricollocazione delle fermate degli autobus lungo i viali, proseguendo anche in un’ottica di revisione della mobilità che ha tra gli obiettivi anche quello di spostare le auto dal centro, favorendo una maggiore vivibilità del paese.

Ci aspettavamo voti convergenti, – concludono i consiglieri di maggioranza – invece si sono registrati voti contrari e astensioni, ma siamo comunque soddisfatti di esser stati decisivi nel sostenere queste scelte di prospettiva.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register