Borgo San Lorenzo – Le opposizioni: “Guardia Medica sospesa da Giani: vietato ammalarsi di notte”

Condividi:

Commentano così i consiglieri AtriaTicci (Lega), Giovannini (M5S), e Margheri (Cambiamo insieme): “Restiamo stupefatti dalla decisione presa dal Presidente Eugenio Giani che anche a Borgo San Lorenzo, – proseguono – ha tolto il servizio della Guardia Medica dopo le ore 24.00 interrompendo un’importante attività assistenziale di supporto ai cittadini. Questa scelta, in un momento di grave emergenza la riteniamo controproducente. Nella notte sarà possibile solo «parlare» al telefono col risultato di indurre i cittadini a ricorrere direttamente all’Ospedale, anche in mancanza di effettiva necessità, ingolfando e mettendo ancor più sotto pressione il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Borgo già messo a dura prova in questo momento oltre che a causa della carenza di personale.  Nonostante il momento anziché potenziare la sanità viene scelto di indebolirla. Preoccupa inoltre il fatto che viene prospettato il proseguo di questa modalità anche ad emergenza terminata. Ci auguriamo che la suddetta ordinanza regionale venga subito ritirata, per il bene di tutti gli utenti borghigiani e toscani”. E i consiglieri d’opposizione concludono con ironia: “Intanto cercheremo di rispettare il nuovo «divieto di ammalarsi la notte» ”.


PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register