PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account
Rifondazione Comunista a Borgo (2)

Borgo San Lorenzo – Vicenda GKN, l’appello di Rifondazione Comunista

Condividi:

Il partito fa eco al gruppo di “Borgo in Comune” per chiedere al governo una vera legge contro delocalizzazioni selvagge

 

“Il decreto Orlando-Todde contro le delocalizzazioni, fermo da quest’estate, non è adeguato ad evitare la chiusura di GKN a Campi Bisenzio. Il tribunale di Firenze ha solo bloccato momentaneamente la procedura di licenziamento per lavoratrici e lavoratori, ma l’azienda la proporrà nuovamente. È il governo che ha la responsabilità di impedire la chiusura. Per fare questo però non bastano i proclami, ci vuole una legge adeguata ed efficace, cosa che il decreto in elaborazione appoggiato da PD e M5S non è. E lo sarà ancor meno se passano le modifiche in discussione al tavolo che Draghi ha affidato al liberista Giavazzi, più attente alle ragioni di Confindustria che a quelle dei lavoratori, da luglio riuniti in assemblea permanente davanti ai cancelli della fabbrica. Eppure lavoratrici e lavoratori quello che c’è da fare lo hanno detto chiaramente in un documento elaborato insieme a numerosi giuslavoristi. Basta il coraggio di mettere in campo quelle misure che impedirebbero alle aziende, soprattutto quelle sane e produttive, di spostare la produzione altrove solo perché i costi di produzione sono più convenienti. Basta avere una politica industriale degna di questo nome e capace di opporsi a quello che appare il progetto di Stellantis di disfarsi del settore dell’automotive italiano, cosa che avrebbe ricadute pesantissime non solo sul territorio fiorentino (che negli anni passati ha già perso la Bekeart), ma anche sull’intero assetto produttivo del Paese. Basta avere a cuore il futuro di 500 lavoratrici e lavoratori, il futuro di un territorio, cose per le quali un partito di sinistra in parlamento lotterebbe senza remore e fino a raggiungere l’obiettivo. Purtroppo una sinistra vera in parlamento è assente e il Consiglio Comunale di Borgo San Lorenzo non può incidere sulla questione, ma il suo pronunciamento a favore dei lavoratori GKN per ottenere una legge che contrasti davvero le delocalizzazioni sarà una voce in più che indichi al governo la direzione giusta, direzione che il governo e i partiti che lo appoggiano si assumeranno la responsabilità di voler seguire o meno.

Circolo PRC di Borgo San Lorenzo”

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register