Contea – In coda, al freddo alle poste. Utenti inferociti

Condividi:

16 dicembre 2020. Giorno di scadenza Imu e Tari. Uffcio postale di Contea (comune di Dicomano).

Trattasi di ufficio postale sempre piuttosto “affollato, essendo aperto solo 3 giorni settimanali, i giorni dispari, dalle 8.20 alle 13.45 (escludendo quindi rigorosamente il sabato, e ci mancherebbe altro….) e con un solo sportello.

Bene, in questa giornata già di per se particolare, con un afflusso utenti maggiore del solito, che accade alle 10.20 di mattina? Ebbene si, arriva la disinfestazione covid, con uno “stop” quindi delle operazioni di circa un’ora, con logiche reazioni imbufalite da parte della clientela rimasta in coda ad aspettare per non perdere il proprio turno..

Queste le dichiarazioni di Giampaolo Giannelli, capogruppo di Forza italia a Dicomano.

Chiariamo un aspetto – sototlinea Giannelli – ovviamente la sicurezza è fondamentale, per l’utenza e per chi lavora nell’ufficio postale.

Ma perchè, ci chiediamo, non farla nei pomeriggi? O nei giorni di chiusura? E soprattutto perchè farla a metà mattina NEL GIORNO DI SCADENZA IMU E TARI?

PUBBLICITÀ

La gente, fuori, in coda, al freddo, ha aspettato un sacco di tempo per poter compiere una operazione, creando anche un (ovvio) piccolo assembramento nel piazzalino esterno all’ufficio postale, visto che ad un certo punto la coda superava le 15 persone.

Mi auguro davvero – conclude Giannelli – che per il futuro Poste Italiane, quando fa la programmazione delle disinfestazioni contro il covid, tenga conto di queste regole basilari, e che con un minimo di raziocinio ed organizzazione si evitino inutili disagi alla clientela; una clientela, tra l’altro, già fortemente critica per l’orario di apertura dell’ufficio postale di Contea.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register