Curiosità: storia e ricetta del Tortello Mugellano

Condividi:
Questo piatto conserva una storia antica, fatta risalire al 1400, quando il Pulci, poeta alla corte di Lorenzo il Magnifico, li decantò con particolare enfasi descrivendone il perfetto abbinamento con un bicchiere di vino. 
Ma soprattutto del buon vino ho fede Credo che sia salvo chi gli crede
Credo nella torta e nel tortello L’uno è la madre e l’altro il suo figliolo…” 
Come raccontava il Pulci, il tortello mugellano si assapora nella sua delicatezza in compagnia di un buon vino rosso toscano in base al sugo che si sceglie per condirli.

Il tortello del Mugello è fatto inoltre di pasta fresca e ripieno di patate lessate, un cibo antico presente in Toscana da secoli.

Queste sono originarie dell’America Centro-Sud e arrivarono in Europa nella seconda metà del 1400.  Era considerata un cibo povero. La patata inoltre era ritenuta portatrice di malattie tra cui la lebbra.

Nel Mugello la patata è entrata ormai da lungo tempo nel ripieno dei tortelli. Fatti con pasta fresca, tirata a mano e conditi con abbondante sugo. La bontà dei tortelli di patate va provata e anche se sembra una preparazione facile, in realtà non lo è. Non solo la preparazione ma anche la cottura richiede attenzione. Il tortello deve avere il suo cuore morbido dentro ma la pasta deve essere cotta “a puntino”, né cruda, né troppo cotta.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
    Ecco qua la ricetta:

INGREDIENTI  

  • 1/2 kg farina 0
  • 5 uova fresche
  • qb un pizzico di sale
  • PER IL RIPIENO
  • 1 kg patate farinose
  • 1 spicchio aglio
  • 1 ciuffetto prezzemolo fresco
  • qb noce moscata
  • pb sale e pepe
  • 1 cucchiaio olio extravergine di oliva

ISTRUZIONI 

  • Lavate bene le patate e mettete a in acqua fredda a lessare con la buccia così che trattengano il loro sapore e la loro sostanza il più possibile
  • mentre cuociono preparate la pasta versando sulla spianatoia la farina. Poi fate il cratere e inserite le uova amalgamando piano piano con la forchetta. Aggiungere poco poco sale.
  • Appena pronta fate una palla della pasta e fate riposare coperta sotto una ciotola per 15 minuti
  • sbucciate le patate e schiacciatele bene con l’attrezzo apposito oppure passatele.
  • salate le papate schiacciate, unite, sale, pepe, e l’aglio che avrete fatto soffriggere leggermente insieme al prezzemolo nell’olio
  • Tirate la sfoglia con il patterello deve essere fine quanto basta.
  • tagliate dei quadrati di 5 centimetri (c’è un attrezzo apposito oppure fate a mano ma che siano uguali)
  • mettete al centro del quadrato una piccola parte di impasto e poi richiudete con un altro quadrato di sfoglia.
  • Chiudere bene i bordi con l’apposita rotella e ripassate giro, giro con la forchetta.
  • Per la cottura ricordate di assaggiare e di non farli troppo cotti. I tortelli di patate si condiscono con sugo di carne (anatra, conosglio, cinghiale, manzo) ma anche con burro e salvia sono ottimi.

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register