Da Vicchio una lettera sarcastica

Da Vicchio una lettera sarcastica

Condividi:
Improbabile lettera dal Presidente del consiglio al  Direttore dell’Agenzia delle entrate e al ministro dell’economia e bilancio.

Vivere la tragedia con sarcasmo.

Improbabile lettera dal Presidente del consiglio al  Direttore dell’Agenzia delle entrate e al ministro dell’economia e bilancio.

    “Spettabili Direttore e Ministro in indirizzo con questa mia sono a chiedervi gentilmente di calcolare la differenza tra l’incasso totale dell’anno 2019  e dell’anno  2020 per tutte le aziende, imprese, attività, partite IVA, ecc. che hanno subito perdite d’incasso a  seguito delle nostre necessarie chiusure per DPCM a causa del corona virus.

     Sarebbe mia intenzione, sentito il vostro parere, e individuato la disponibilità economica che potremmo disporre,  prevedere un atto finale e totale per il capitolo ristori in relazione all’anno in corso.

     Consapevole delle difficoltà dello Stato e delle serie difficoltà di ogni singola attività, ulteriori debiti sia individuali che collettivi; non possiamo esimerci illustri colleghi dal valutare ogni ulteriore passaggio e/o possibilità; tenendo di conto il bene primario della salute ma anche la  questione economica consapevoli del valore della varie attività commerciali che se vivono possono contribuire a pagare le spese dell’Amm. Pubblica e i nostri stipendi.

     Una volta a conoscenza della perdita annuale di ogni singola attività e certificato le nostre reali disponibilità economiche, disporrei un rimborso definitivo per l’anno in corso da calcolarsi in percentuale su ogni singola categoria.

     Sig. Direttore, Sig. Ministro se condividete la mia ipotesi proporrei di individuare una percentuale sulla base del  30/ 50/ 70%.. cosa possiamo permetterci? Dopodichè procedere come già enunciato a un ristoro definitivo.

PUBBLICITÀ

     A mio parere la perdita di ognuno calcolata su base annuale, potrebbe essere compensata con la percentuale che decideremo di applicare, detraendo i vari ristori sin ora concessi le eventuali altre agevolazioni quali:  Cassa Integrazione, bonus, ecc. in altre parole concepire un atto definitivo ,totale, equo e tutto sommato semplice.

     Certo della vostra leale collaborazione e in attesa di una vostra spero positiva risposta vi invio i miei più sinceri attestati di stima.”

      Invece del Presidente del C. dei Ministri.

      Vicchio il  21/12/2020 Attilio ristoratore del Mugello.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register