Dai ciclisti di Scarperia: “Aiutateci a pulire le strade”

Ringrazio il Sig. Enrico Rebuffat di Vicchio, che non conosco personalmente, del suo intervento pubblicato alla pag. 10 del  “Il Galletto” di sabato 20 marzo 2021, ove sotto il titolo “Appello ai Sindaci del Mugello: levate l’immondizia dalle strade” perché ha posto un problema civicamente molto importante.

PUBBLICITÀ

Nella mia qualità di Presidente dell’Associazione Ferri Taglienti di Scarperia, fondata da amici ciclisti nel 1997 che si occupa di sport, cultura e da alcuni anni anche di ambiente, rispondo alle considerazioni del Sig. re Rebuffat e del Sindaco di Vaglia, Sig.re Leonardo Borchi.

Nel percorrere abitualmente in bicicletta le strade del Mugello ci aveva colpito sempre di più il degrado e la sporcizia che erano andati ultimamente aumentando (forse a causa dell’istituzione della raccolta “porta a porta” con la conseguente abolizione dei cassonetti).

Quattro anni fa ci siamo posti il problema e dopo averne discusso  all’interno della nostra Associazione siamo giunti alla conclusione che era necessario fare qualcosa di concreto e pertanto abbiamo deciso di intraprendere un percorso di pulizia di sei tratti stradali in ingresso al paese di Scarperia, per un totale di circa 12 km.

Ne abbiamo parlato con Federico Ignesti, sindaco di Scarperia e San Piero, il quale si è dimostrato favorevole alla nostra iniziativa, mettendoci a disposizione i cassonetti Comunali ubicati in Via di Filetto.

Ci siamo premuniti comprando attrezzature e materiale (pinze, guanti, sacchetti ecc.) e auto proprie per la raccolta.

Il nostro primo intervento risale a cavallo dei mesi di marzo e aprile del 2019 e si dimostrò lungo e dispendioso. Questo ci ha portato a capire che occorreva ripetere l’operazione almeno quattro volte l’anno: prima del taglio erba ai lati della strada, dopo lo svolgimento del Moto Mondiale, dopo la Maratona podistica del Mugello e l’ultima prima della fine dell’anno in corso.

Quanta inciviltà nel nostro territorio!!!!! Abbiamo trovato di tutto!!!! Monitor, televisori, avvolgibili, ferri da stiro, lucernai, condizionatori, sacchi di cenere, sacchi interi di nettezza urbana, bottiglie di vetro e plastica, pacchetti di sigarette, tagliandi di gratta e vinci, carte confezioni alimenti, scarpe ecc.. e in questo periodo tantissime mascherine (in soli tre mesi  ne abbiamo raccolte ben 134).

Siamo in linea con quanto affermato dal Sig.re Rebuffat (che ci farebbe piacere conoscere) e pertanto chiediamo una campagna di sensibilizzazione verso i cittadini, un maggior controllo da parte degli Organi competenti e di rendere pubbliche eventuali sanzioni o provvedimenti presi nei confronti dei trasgressori (potrebbe essere un buon deterrente).

Se qualche persona molto sensibile al problema civico sopra citato è disponibile ad aiutarci si può mettere in contatto scrivendo a: ferritaglienti1997@gmail.com

Aumentando il numero dei volontari si può pensare di rendere pulito un maggior numero di tratte stradali.

Associazione Ferri Taglienti

(Presidente)

Remo Nencini

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register