PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account

Dai Lettori – “Divieto ai No Vax di manifestare: un altro giro di vite. Non ci sto! E il popolo vuole essere complice?”

Condividi:

L’autrice si è presentata in redazione chiedendo di pubblicare la sua lettera: Questi manifestanti dovrebbero radunarsi nelle periferie, nelle boscaglie dove non c’è anima viva? I distanziamenti nei vari raduni, comizi politici, eventi sportivi non ci sono..”

 

 

 

 

 

 

Una lettrice, la signora Ivana Cerbai, si è presentata in redazione e ha chiesto cortesemente di pubblicare la sua lettera in cui si sofferma sui divieti alle manifestazioni dei No Vax. Ecco il testo della lettera scritta dalla signora: “Siamo a un altro giro di valzer, ovvero ad un altro giro di vite: vietare le manifestazioni ai No Vax, No Pass nei centri di tutte le città della nostra amata Patria, motivo: alcuni facinorosi mettono a repentaglio la sicurezza pubblica, (e non mi riferisco all’attacco alla C.G.I.L., quell’attacco era stato programmato) i  commercianti non possono vendere le loro mercanzie nelle vie dello shopping, manca il distanziamento, le mascherine allora: tranne nei tempi bui, passati (ma che stanno tornando) le manifestazioni ci sono sempre state, proprio nei centri delle città, alcuni violenti pure, infiltrati, e spesso mandati apposta. Dunque questi manifestanti dovrebbero radunarsi nelle periferie, nelle boscaglie dove non c’è anima viva. I distanziamenti poi: nei vari raduni, comizi politici, eventi sportivi i distanziamenti non ci sono, anzi, abbracci, strette di mano, selfie! Quando si arriva a vietare le manifestazioni è un brutto segno. D’ora in poi, solo manifestazioni gradite al governo! – Stendiamo un velo pietoso sui sindacati – la discriminazione verso chi dissente dalla maggioranza è diventata di dominio pubblico, in tutti i talk show, sia i conduttori che gli ospiti inveiscono, offendono, denigrano, deridono chi ha un’opinione contraria alla loro, non c’è contradditorio, se poi c’è in collegamento un No Vax, viene sistematicamente massacrato verbalmente. Come nei tempi andati, la propaganda feroce contro tutti coloro che non erano di “razza superiore” venivano accusati di diffondere le malattie, addirittura di uccidere i bambini, di sottrarre il lavoro ad altri, di occupare posti di prestigio che sarebbero dovuti spettare al popolo che aveva un pensiero unico. Poi c’erano i dissidenti, c’era chi aveva un’altra religione, un altro partito… i malati di mente, i disabili: via tutti!! Ma molto lentamente, nel corso degli anni, non dall’oggi al domani. Quello che vorrei chiedere a quella parte consistente di popolo è questo: Ma voi che interesse avete ad appoggiare a spada tratta coloro che detengono il potere? Credete che questi personaggi vogliano e facciano il bene del Paese! O magari vogliono semplicemente portare avanti i loro giochi di palazzo, i loro intrallazzi per il loro interesse personale?! Sanno bene, una parte dei nostri politicanti che alle prossime elezioni molti di loro non verranno rieletti, per questo nessuno in parlamento vuole le elezioni… ed il popolo vuole essere complice di una propaganda finalizzata a mettere gl’uni contro gl’altri?? In ogni democrazia degna di questo nome si rispettano le idee di tutti, c’è un dialogo civile tra le parti e soprattutto non si va in giro con una tessera per dimostrare di “essere liberi”… La storia purtroppo si ripete. – Altra fandonia è quella che viene continuamente ripetuta dal governo: “L’Italia è in netta ripresa economica, c’è una grande ripresa! Si, la ripresa per il culo!” Ci sono ben 78 grandi aziende che stanno per delocalizzare, verranno licenziati migliaia di lavoratori che non troveranno un nuovo impiego; quella ripresa sarà per le lobby, i poteri forti, la finanza, le banche, le multinazionali – Migliaia di piccoli e medi imprenditori hanno già chiuso da anni. Fanno passare la crisi che c’è come l’effetto del virus ma in realtà la crisi c’era già prima e l’Italia, come al solito, è il fanalino di coda d’Europa… Ivana Cerbai”.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Commenti

  • Barbara
    2 Dicembre 2021

    Brava Ivana, concordo pienamente!

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register