Eolico Villore-Corella: l’opinione di Officina Vicchio 19. Mentre il M5S denuncia: “Accuse al consigliere Cioni gravissime e prive di fondamento: ecco le prove”

Condividi:

Il partito pentastellato: “Un consigliere della maggioranza ha dichiarato al nostro consigliere e al Movimento che era stata inviata una e-mail (quella allegata) intimidatoria in quanto li invitava a stare attenti a come si sarebbero espressi nel voto. Ci riserviamo di difenderci nelle dovute sedi”

 

 

 

 

Eolico Villore-Corella, gli aggiornamenti. Prima un estratto del comunicato di Officina Vicchio 19 (la versione integrale qui nel pdf Nota Officina Vicchio 19): “Al consiglio comunale tenutosi martedì sera (28 dicembre) abbiamo dovuto esprimere il nostro voto su uno schema di convenzione dove vengono migliorate le compensazioni proposte nel progetto iniziale. Da un minimo di 120.000 euro l’anno si passa a 150.000 euro da convertire in opere o progetti, più un aumento in base ai profitti dell’azienda che passa dal 2.3 al 2.65 per cento. Viene stabilita una ripartizione di questi proventi  che ne vede il 65% destinati a Vicchio e il 35% a Dicomano. Di questi 150.000 euro (del 65% di questi) annui si chiede inoltre un anticipo delle prime 7 annualità in un’unica soluzione; questa manovra toglierebbe di fatto scelte d’investimento ad una futura amministrazione privandola di un’entrata notevole. Logicamente siamo contenti di alcune di queste migliorie ma nonostante ciò abbiamo votato contro lo schema, e vi spieghiamo il motivo. Gli aspetti migliorativi sono stati definiti dal sindaco il meglio che si poteva raggiungere. Non siamo assolutamente dello stesso avviso: questo nasce dalla concezione sbagliata di fare le cose senza partecipazione! Le migliorie delle compensazioni proposte nello schema di convenzione infatti sono il frutto di contrattazioni esclusive tra l’amministrazione di Vicchio e Dicomano e l’Agsm, la ditta proponente, escludendo completamente non solo l’opposizione ma il consiglio comunale tutto e la cittadinanza. Questo è l’errore POLITICO, perché la contrattazione è una cosa politica nonostante ci si nasconda dietro all’aspetto tecnico. (…) In seguito alle nostre rimostranze e critiche, il Sindaco allora si è profuso in una concessione di democrazia e partecipazione, non solo al consiglio ma anche a tutta la popolazione. Apriranno un tavolo per decidere insieme quali progetti finanziare! (Come esempio è stato fatto il rifacimento della strada di Villore.) Bene, ricordiamo al Sindaco che questa apertura era già prevista nel progetto di Agsm! E che di nuovo non ha proposto niente. Inoltre sembra non chiaro che i progetti finanziati siano vincolati all’abbattimento dell’impatto ambientale, rifare una strada non rientra certo in questa casistica e risulta fuorviante. (…)”. M5S Anche il Movimento 5 Stelle ha espresso la sua opinione sull’ultimo consiglio comunale, riguardo le vicende dell’Eolico Villore-Corella. Pubblichiamo un piccolo estratto del comunicato (la versione integrale è qui Comunicato M5S, mentre alleghiamo anche il documento a cui fa riferimento il M5S sull’accusa rivolta al consigliere Cioni qui LETTERA A CONSIGLIERI ): “Nel dibattito poi si è verificato un fatto molto sgradevole: un Consigliere della maggioranza ha rivolto una gravissima accusa al nostro Consigliere e al nostro Movimento dichiarando che era stata inviata, a tutti i consiglieri, una e-mail (quella allegata) intimidatoria in quanto li invitava a stare attenti a come si sarebbero espressi nel voto. Come si può constatare tutto ciò risulta privo di fondamento e ci riserviamo di difenderci nelle dovute sedi. Ma non è tutto, quando il Consigliere Cioni ha chiesto di nuovo la parola per ribattere all’accusa personale che gli era stata rivolta (in caso di accuse alla sua persona il Consigliere ha diritto di replica a prescindere da quanti interventi abbia fatto) il Presidente del Consiglio Comunale, Sig. Tricarico Alessio, ha negato la replica nonostante le legittime ulteriori richieste da parte del Consigliere Cioni. Comprendiamo che il Presidente del Consiglio Comunale Tricarico Alessio, di recentissima nomina, possa ignorare alcune regole sulle norme da seguire durante il Consiglio ma dovrebbe avere l’umiltà di chiedere lumi al Segretario Comunale prima di commettere inesattezze che limitano i diritti dei Consiglieri”

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register