Il dramma dei pendolari – Lettera aperta al Presidente Eugenio Giani sulla circolazione ferroviaria

Condividi:

Giampaolo Giannelli, Vice Coordinatore provinciale di Forza Italia scrive a Eugenio Giani.

Il dramma dei pendolari

Lettera aperta al Presidente Eugenio Giani sulla circolazione ferroviaria.PER UNA TOSCANA PIU’ GIUSTA

”Egregio Presidente,

chi Le scrive è un consigliere comunale, Dirigente provinciale di Forza Italia, ma, soprattutto, PENDOLARE.

Già, un pendolare dei servizi di Trenitalia. Una di quelle tante persone che ogni giorno soffre per il malfunzionamento di Trenitalia o i problemi di pertinenza di RFI,

PUBBLICITÀ

Uno dei tanti che nell’ultimo anno è esploso contro Trenitalia,RFI, l’Assessore Regionale Ceccarelli, che solo a pochi giorni dalle elezioni regionali si era accorto dei problemi dei pendolari.

Vede Presidente, da un po di giorni, a causa di lavori programmati, sono aumentati i disagi per i pendolari, ed in misura molto maggiore da quanto doveva essere in base ai lavori suddetti.

Dopo una giornata pesante ieri 7 ottobre, in particolare per la linea Faentina, oggi, 8 ottobre, siamo al delirio vero e proprio sulla Borgo San Lorenzo – Firenze smn Via Pontassieve.

Infatti, a causa dell’ennesimo treno guasto, il passaggio a livello di Rufina è chiuso da ormai quasi un’ora,

Questa situazione sta portando non solo a dei copiosi rirardi su tutta la linea ferroviaria, ma anche alla conseguenza che  il transito dei mezzi pesanti che devono per forza attraversarlo, non potendo passare dalla deviazione, sono bloccati e non possono percorrere una via alternativa.

Quindi circolazione ferroviaria bloccata e pesanti disagi anche per la circolazione su gomma.

Vede Presidente, proprio ieri ho condiviso il post di una pendolare esasperata per l’ennesima giornata di disagi.

Una pendolare, onesta lavoratrice, che si chiedeva perchè, pagando con sacrificio un abbonamento ogni mese, deve sopportare, ogni giorno, tutto questo.

Ecco Presidente Giani, Lei in campagna elettorale ha chiesto il voto per UNA TOSCANA PIU GIUSTA.

La Toscana giusta è quella che rispetta chi lavora, che non lo porta ogni giorno a chiedere permessi su permessi causa ritardi del mezzo di trasporto o a dover arrendersi alla situazione prendendo il mezzo proprio.

Faccia le scelte giuste, Presidente. Metta stavolta come Assessore competente una persona che davvero sia a fianco dei pendolari, e non una persona che di fatto è sempre stata a fianco di Trenitalia ed Rfi.

Si confronti coi pendolari, coi loro comitati, con le forze di opposizione.

Questa partita va vinta tutti insieme, senza steccati e barriere ideologiche, ed il contributo di tutti è indispensabile, perchè così davvero non si va avanti.

Le auguro buon lavoro. ”

Giampaolo Giannelli, Vice Coordinatore provinciale di Forza Italia e PENDOLARE

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register