Il Sindaco di Borgo: “cosa si può fare in zona rossa”

Condividi:

Dopo il decreto del Governo che ha messo la Regione Toscana in zona rossa, ci siamo subito attivati per capire quali attività, tra quelle già autorizzate con l’ordinanza 109 del 13 Novembre, sarebbe stato possibile continuare a svolgere. – comunica Omoboni il Sindaco di Borgo San Lorenzo –

In attesa di ulteriori delucidazioni da parte del Governo, a cui dovrà seguire eventualmente una nuova ordinanza, abbiamo chiarito che:

– è permessa la raccolta amatoriale delle olive anche al di fuori del comune di residenza, domicilio o abitazione;

– è permessa la consegna e ritiro delle olive presso frantoi anche fuori dal proprio comune di residenza, domicilio o abitazione;

– è permessa la raccolta dei tartufi svolta esclusivamente a titolo professionale;

– è permessa la raccolta dei funghi svolta esclusivamente a titolo professionale;

– è consentito lo spostamento dal comune di residenza, domicilio o abitazione per accudire gli animali;

PUBBLICITÀ

è permesso spostarsi dal proprio comune di residenza, domicilio o abitazione esclusivamente per lo svolgimento di attività di pesca professionale;

Per queste attività è comunque necessario rilasciare autocertificazione in caso di controllo.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register