PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account

‘La castagna l’ha la coda, chi la chiappa è la sua!’. E allora domenica tutti a San Piero

Condividi:

Doppio appuntamento per gli amanti del marrone: si inizia il 10 ottobre, dalle 9 alle 19, nel Parco Antonio Berti

 

“Il pane dei poveri”. Così era definita la castagna per via delle sue notevoli proprietà nutritive. Anche lo storico greco Senofonte definì il maestoso castagno (una pianta che può raggiungere i 30 metri di altezza) l’albero del pane. Insomma, caro Mugello, è arrivato l’autunno: i paesaggi si colorano di tonalità calde, le temperature si abbassano e l’aria è più fresca. E  di certo non può mancare l’appuntamento con la castagna che secondo la tradizione contadina tenerne una in tasca aiuterebbe a prevenire il raffreddore che con questi sbalzi di temperatura è più frequente. La castagna è un frutto che ha tanti estimatori, prese nome da un’antica città della Tessaglia eretta al centro di estesi castagneti. Fu importata in Italia dai Romani che l’apprezzavano e la celebravano nelle loro poesie. Da alimento umile e contadino, approdò sulle tavole dei nobili in una veste quasi esclusiva, come “marron glacé”, diventando un dolce squisito e che piace a tutti, dai grandi ai più piccini. La castagna è un alimento base, ricco di carboidrati, ed è in grado di sostituire i più pregiati cereali. Ebbene domenica prossima, 10 ottobre, San Piero a Sieve ospiterà il primo dei due appuntamenti (l’altro il 17 ottobre) legati alla castagna. La Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Scarperia e San Piero e la collaborazione di Polisportiva, Misericordia di San Piero ed il Circolo Insieme, ha deciso di festeggiare la castagna domenica dalle 9 alle 19 presso il Parco Antonio Berti. Per l’intera giornata si potranno degustare bruciate ed altri piatti a base di marroni. E poi mercato delle aziende agricole locali con prodotti a km 0 (oltre ai marroni, miele, mele, zafferano, dolci ecc.) e degustazioni di vini del territorio. EVENTI COLLATERALI Ci saranno le “Mercanzie in Piazza”, consueto appuntamento della seconda domenica di ottobre, con artigianato, rigatteria, antiquariato ed opere inedite. E poi giochi per bambini nel pomeriggio ed il concerto, atteso, dei “Quarto Podere” con il loro travolgente rock agricolo.

Filippo Ciampolillo

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register