Rodolfo Ridolfi capogruppo (2)

Marradi – Ridolfi: “Si chiarisca la vicenda di Villa Ersilia”

Condividi:

Riportiamo il comunicato del Consigliere: “Ai cittadini e ai lavoratori interessati vengano fornite trasparenti e convincenti spiegazioni”.

 

Il Consigliere Rodolfo Ridolfi ha inviato una nota sulla vicenda di Villa Ersilia, la Residenza Sanitaria Assistita di Marradi. C’è attenzione, in certi casi anche preoccupazione, per quanto riguarda la situazione contrattuale dei dipendenti della struttura.

Qui a seguire il testo integrale: “Dopo la rinuncia alla gestione dopo circa 18 anni da parte delle cooperative Comes e In cammino anche l’azienda avrebbe deciso di reinternalizzare la gestione della Rsa “Villa Ersilia” di Marradi che secondo le organizzazioni sindacali, da un’analisi degli inquadramenti contrattuali, sarebbero emersi sottoinquadramenti di una parte del personale (rispetto a quanto previsto dai contratti nazionali e a quanto richiesto dalle regole di accreditamento delle Rsa emanate dalla Regione Toscana). La Usl si sarebbe impegnata per sanare le gravi irregolarità a far riconoscere degli indennizzi risarcitori alle lavoratrici e ai lavoratori e a salvaguardare tutti i posti di lavoro. Le cooperative interessate in una dura nota rivolta principalmente alla CGIL a manifestano sorpresa e rammarico per l’epilogo della vicenda. Con una preoccupazione di fondo e un auspicio: che non si comprometta il progetto di “Nuova Sanità a Marradi” sostenuto dall’amministrazione comunale e dalla stessa Comes e che dia risposte importanti e positive ai bisogni sanitari della comunità marradese.  Le cooperative lamentano che in vista della scadenza del 31 agosto scorso non sono stati posti in essere, in tempo utile, i necessari atti per l’indizione di una gara pubblica, alla quale avremmo partecipato. Con grande nostra sorpresa, in una videoconferenza del 13 luglio u.s., ci è stato invece comunicato che, a condizioni economiche peggiorative, avremmo potuto ottenere una proroga fino al 31 dicembre di quest’anno e che comunque dall’1 gennaio p.v., in attesa di indire nuova gara, nella gestione di Villa Ersilia sarebbe subentrata l’A.Usl stessa…. Sulla vicenda gli impegni e le prospettive di Villa Ersilia non ci sarebbe sufficiente trasparenza. Interrogo il Presidente per conoscere nel dettaglio, se non intenda attivarsi sulla Regione, l’ Azienda Sanitaria e/o società della salute il Sindaco di Marradi affinchè ai cittadini ai lavoratori interessati ed alle loro rappresentanze vengano fornite trasparenti e convincenti spiegazioni sui reali risvolti della contrastata vicenda e su quale preciso impegno i responsabili istituzionali intendano muoversi garantendo il rispetto delle norme contrattuali”.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register