Mini-rivoluzione di Giani: ai positivi Covid saranno inviati degli sms. E rivela: “Voglio arrivare a quota 100mila tamponi al giorno”

Condividi:

La novità principale riguarda il tracciamento: in pratica chi è positivo riceverà un sms, dovrà leggerlo e cliccare su un link, rispondere a 4 domande. L’Asl invierà per mail la fine dell’isolamento

 

di Filippo Ciampolillo

 

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, scende in campo per far fronte alla ‘battaglia’ contro il Covid. E risponde a suon di novità, presentate durante una conferenza stampa, cui hanno preso parte l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini, collegato da remoto, il direttore della Direzione Sanità, Welfare e Coesione sociale Federico Gelli e Andrea Belardinelli il responsabile regionale del settore sanità e innovazione digitale. SMS Da domani circa 64mila positivi toscani (che non sono ancora tracciati) riceveranno un sms contenente un link cui collegarsi, per comunicare il proprio stato di salute e dovranno rispondere a quattro domande. L’Asl comunicherà in un secondo momento, tramite una mail, la fine dell’isolamento. TAMPONI Un altro aggiornamento riguarda i tamponi, per velocizzare al massimo l’esecuzione dell’antigenico saranno messi a disposizione più canali: farmacie con percorsi preferenziali riservati alle persone con prescrizione medica, ambulatori del proprio medico o pediatra di famiglia e le sedi del volontariato accreditato. GIANIAbbiamo dati da record sia per il numero di casi positivi accertati nelle ultime ore, oltre 18mila, che per quello dei tamponi processati, quasi 75mila. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, e che ci attendevamo dopo questi giorni di festa, ci porta a non abbassare la guardia e a provvedimenti organizzativi d’urgenza, adeguati alla situazione del momento” ha detto il presidente Giani che punta ad arrivare a quota 100mila tamponi al giorno. Il presidente vuole aumentare lo smart working nella pubblica amministrazione almeno fino al 31 gennaio per limitare il più possibile i contatti fra le persone, cercando di allentare la pressione sugli ospedali aumentando le strutture di cure intermedie, e inoltre di arrivare a somministrare fino a 35mila vaccini al giorno (ad oggi la quota è di circa 30mila al giorno: “I non vaccinati generano l’84% dei ricoveri in terapia intensiva, mentre i vaccinati solo il 6,8%, di cui con la terza dose sono il 2,6%” ha dichiarato Giani che ha così concluso – Chiederò ai rappresentanti del governo di mantenere il green pass ai positivi già vaccinati, almeno in questi giorni di emergenza, evitando così altre complicazioni e disagi, e di riattivare tutto il meccanismo quando ritorneremo a regime”. PILLOLE COVID In Toscana sono già arrivate ben 1.440 pillole Merck al Meyer, le prime dosi dell’antivirale per il trattamento del Covid.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register