PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account

Omoboni: “Il virus non è stato ancora sconfitto, vaccinatevi. Natale? Serve attenzione. Richiudere? No, ma adotterò una linea comune con gli altri sindaci”

Condividi:

Il sindaco di Borgo San Lorenzo: “Le mascherine all’aperto? È oggetto di discussione in queste ore. Il periodo natalizio sarà vissuto relativamente con più ‘normalità’ grazie ai vaccini e ai provvedimenti anche impopolari che il nostro Governo ha adottato”

 

 

 

 

 

 

Negli ultimi aggiornamenti relativi ai casi covid di Borgo San Lorenzo, il sindaco Paolo Omoboni ha più volte dato un consiglio eticamente chiaro, un appello responsabile che trasmette una richiesta di senso civico per tutta la comunità. In considerazione del fatto che viviamo in un Paese democratico e che esiste la libertà di pensiero e di azione, quest’ultima veicolata ovviamente dalle leggi da rispettare, si lascia ‘aperta’ la scelta di vaccinarsi o meno. Inoltre, senza scomodare alcuni filosofi o storici, i quali hanno affermato che democrazia e libertà sono inversamente proporzionali, si ricorda che l’articolo 21 della Costituzione riporta: “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione (…)”. Ma, e potrebbe essere anche il caso di scriverlo in maiuscolo, quando si parla della pandemia che genera dolore, paure, difficoltà e preoccupazioni, servirebbe una particolare attenzione. E non bisognerebbe dimenticare che l’educazione civica nella nostra routine quotidiana ha eguale importanza della libertà. Così abbiamo chiesto al sindaco Omoboni di poter approfondire il suo pensiero riguardo all’attualità covid nel suo capoluogo del Mugello, rilasciando queste dichiarazioni: “I consigli restano gli stessi, prestare attenzione, mantenere le distanze, usare la mascherina in luoghi chiusi e quando ci sono assembramenti. Vaccinatevi. Il tema delle mascherine all’aperto è molto affrontato in queste ore, il coprifuoco leggero non è all’ordine del giorno, valuteremo passo dopo passo insieme agli altri Sindaci in modo da dare una linea uniforme soprattutto in vista delle iniziative a ridosso del Natale. Un Natale che ci apprestiamo a vivere in modo relativamente più ‘normale’ grazie ai vaccini e ai provvedimenti anche impopolari che il nostro Governo ha adottato. Non abbiamo sconfitto il virus, ma abbiamo decisamente preso una strada diversa da quella che in Toscana ci ha portato in zona rossa nel Novembre del 2020. CHIUSURE? Non possiamo ragionare di chiusure, il periodo natalizio va vissuto con attenzione, ma provvedimenti del genere devono essere valutati dal Governo con i dati scientifici a loro disposizione”.

Filippo Ciampolillo

PUBBLICITÀ

Riportiamo gli ultimi aggiornamenti a Borgo San Lorenzo – Abbiamo 37 nostri concittadini positivi, e 78 quarantene (30 positivi e 137 quarantene una settimana fa). Nel nostro Comprensivo abbiamo 17 studenti positivi, 34 quarantene. Per quanto riguarda i vaccini, dati aggiornati al 22 novembre, terza dose per 2.036 residenti di Borgo San Lorenzo (erano 1.679 una settimana fa), 14.108 con due dosi fatte (14.039 una settimana fa), 15.178 prime dosi (15.166 una settimana fa). Terza dose: il 69% degli over 80 l’ha fatta (56% una settimana fa), l’11% della fascia 70-79 anni, il 9 % della fascia 60-69 anni, il 9 % della fascia di età 50-59 anni. Sono partite le somministrazioni delle terze dosi di vaccino per gli over-40.

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register