“R/Esistenze – in/volti diffusi”: la mostra sarà inaugurata il 16 gennaio, a Palazzuolo

Condividi:

Sarà visibile fino a febbraio. Giada Pieri: “Mostreremo il frutto del lavoro di ricerca per tenere accesa in mezzo al paese una luce”

 

 

 

 

Domenica 16 gennaio sarà inaugurata ufficialmente “R/Esistenze – in/volti diffusi”, nella mini-galleria d’arte contemporanea E50035 di Palazzuolo sul Senio, la mostra-installazione diffusa realizzata nell’ambito del bando “Toscana in Contemporanea 2021” della Regione Toscana a cura della Cooperativa di Comunità La C.I.A. Il 18 dicembre c’è stato un piccolo anticipo e continuerà ad essere visibile fino a Febbraio 2022 intervallata da altri eventi. “Considerando che il titolo della mostra è Resistenze, mostrare il frutto del lavoro di ricerca è tenere accesa in mezzo al paese una luce – spiega Giada Pieri, presidente della CIA – Vuole essere un messaggio di speranza, perché, nonostante qualsiasi momento difficile, noi, quassù, resistiamo ed esistiamo”. Alle ore 16 il fotografo Giancarlo Barzagli presenterà in diretta, attraverso i canali social di E50035, sia la preview della mostra sia “Archivio Appennino”, il giornale in cui si rispecchia il lavoro di ricerca fra memoria, identità e territorio vincitore del bando “Strategia Fotografia 2020” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Il giornale verrà intanto distribuito in tutti i locali pubblici del comune per poter essere fruito da tutti, in attesa degli eventi di Gennaio 2022.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register