Dottor John Luke Hili_2

Ricordo del Dr. John Hili

Condividi:

La chiesa era piena, nonostante il Covid.

 

Di questo sono stata felice….e d’altra parte come poteva non essere così.

 

Invece sono stata stupita dal silenzio, nessuno ha parlato, nessuno ha detto nulla. Solo un applauso,  molto sentito, alla fine della cerimonia. Potevo parlare io, ma ho passato tutto il tempo a piangere. E allora ho pensato che chi eri e come eri, in cuor loro, tutte quelle persone che erano li, lo sapevano.

 

Ti ho conosciuto quando eravamo entrambi all’inizio della carriera, pischelli, affamati di conoscenza. Tu tenente medico ai Lupi di Toscana, io ragazzina timida ma caparbia appena uscita come dietista dalla scuola superiore.

Sulla Pulce di Firenze scrissi “Dietista cerca medico endocrinologo per collaborazione ambulatorio” e tu mi telefonasti.

 

Ho imparato tutto da te.

 

In quel periodo i dietisti erano considerati niente dai medici. Tu invece hai sempre creduto in me e più tardi mi hai spinto verso l’università.

 

Un imprinting molto positivo per me. La  gentilezza e l’empatia che i pazienti mi riconoscono sono tuoi insegnamenti di cui ho fatto tesoro nella mia pratica professionale.

 

Sei stato per un lungo periodo il mio faro tanto da volerti come nostro testimone di nozze nel lontano 1994, con Laura e Nancy.

 

Poi io mi trasferii a San Piero e poco dopo tu vincesti il posto di medico condotto a Borgo. Di nuovo vicini. Le scelte della vita ci hanno regalato molte cose in comune, caro amico e la stima verso di te e la tua famiglia si è accresciuta ancora di più.

 

Lasci un vuoto incolmabile.

 

Ecco, se non fossi stata impietrita e così sconvolta oggi in chiesa ti avrei detto questo, caro amico mio: sei stato quel fratello che non ho mai avuto. Un amico sincero, un bravissimo medico, un grande insegnante, un uomo portatore di valori cristiani, umanità e rispetto, un marito devoto e un padre amoroso.

 

Riposa in pace caro John, ora, lassù sarai un giusto fra i giusti.

 

Un abbraccio immenso alla famiglia che solo con la fede potrà lenire il dolore e a tutti quelli, che come me, hanno avuto l’immensa fortuna di averti conosciuto.

 

Riposa in pace.

PUBBLICITÀ

 

Luisa Setti 

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register