Appello per salvare la casa dell'eccidio di Berceto

Rufina – “Salviamo la casa dell’eccidio di Berceto”

Condividi:

Da Rufina arriva un appello a salvare la casa dell’eccidio di Berceto.

 

Venerdì 16 alle ore 21.00 RufinaCheVerrà ha organizzato una diretta sulla pagina Facebook dell’Associazione per dare conto del successo che la campagna di mobilitazione per salvare Berceto ha avuto, non solo a livello di sottoscrizione dell’appello, ma anche dal punto di vista mediatico.

PUBBLICITÀ

La petizione lanciata da RufinacheVerrà su Change.orgNon cancelliamo la memoria, diamo un futuro Berceto” allo scopo di salvare il casolare, che il 17 aprile 1944 fu teatro di una delle più cruente stragi nazifasciste del nostro territorio, dall’imminente crollo, ha raggiunto in breve tempo oltre 20.500 firme.

Nonostante il vincolo di conservazione posto fin dal 2016 dal Ministero per i Beni Culturali sulla casa di Berceto e l’area limitrofa, da allora niente è stato fatto per preservare il casolare.

Questa campagna di RufinaCheVerrà si ricollega allo spirito e alla sostanza del Decreto del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che nell’aprile del 2013 conferì al Comune di Rufina la medaglia di bronzo al merito civile per l’opposizione al fascismo e per il tributo pagato con l’eccidio di Berceto nobile esempio di spirito di sacrificio e di amor patrio.

RufinaCheVerrà ritiene inaccettabile questa inerzia e chiede l’intervento delle Istituzioni competenti affinché tale vincolo venga rispettato “Solo se riusciremo a dare un futuro a Berceto – dichiarano i promotori – daremo un futuro alla memoria, se invece faremo crollare uno dei luoghi simbolo della Resistenza nel nostro territorio sarà una sconfitta per tutti”.

PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register