San Piero – Rifiuti covid: “Sacchi rossi” non ritirati

Forza Italia denuncia il mancato ritiro dei “Sacchi rossi” (rifiuti covid, ndr) a San Piero a Sieve.

 

Era successo a Borgo San Lorenzo, in dicembre, specie in alcune frazioni, in particolare con un caso grave nella frazione di Arliano con una attesa di 20 giorni prima che fossero ritirati i rifiuti di persone contagiate da covid. Ora arriva la segnalazione di una famiglia che abita in centro a San Piero e che lamenta da giorni il mancato ritiro dei rifiuti. Si tratta di una situazione talmente particolare, quella dei ritiri dei rifiuti covid (cioè prodotti da  cittadini che si trovano in quarantena), che necessita di tempi certi; crediamo quindi che Alia non solo debba immediatamente provvedere, ma anche che siano date spiegazioni sui numerosi casi di ritardi che ci sono stati in provincia di Firenze negli ultimi mesi. Un caso isolato può capitare, una sequenza no.- scrive Giannelli esponente mugellano di Forza Italia – L’ultimo caso, quello di San Piero a Sieve ha visto anche una lettera aperta, con un reclamo per ora infruttuoso, presentato da un cittadino, il quale giustamente sottolinea la particolarità della sua situazione, cioè quella di una famiglia che abita in centro di paese e quindi con un potenziale grave problema per la salute dei condomini e di tutti i palazzi intorno trattandosi di rifiuti Covid.

PUBBLICITÀ

Quei sacchi rossi presenti li da giorni devono essere portati via immediatamente – conclude l’esponente di Forza Italia. – Sarebbe anche opportuno che Alia chiarisse a cosa è dovuto il ripetersi di questi episodi ed il mancato ritiro nonostante i giusti reclami presentati dai cittadini. Perchè non sono rifiuti normali, ma, essendo rifiuti covid, molto particolari e potenzialmente pericolosi”.

 

PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy Cookie Policy
You don't have permission to register