Via Roma - Scarperia

Scarperia – A Giuliana hanno portato via tutto. Anche i ricordi

Condividi:

A tutte le persone che conoscono Giuliana Magnolfi

 

Vorremmo rendere pubblica la storia di una nostra vecchia amica, trovandoci travolte da un senso di sgomento, di fronte al suo epilogo, dopo tanti anni di amicizia e di aiuto quotidiano: ultimamente limitato dall’avanzare dell’età sua e nostra e dalla pandemia.

GIULIANA vive, o meglio viveva fino a poche settimane fa, in una casa popolare a suo perfetto agio e molto contenta di averla ottenuta, essendo ormai rimasta sola; appagata di prendersene cura meticolosamente, come d’altronde di se stessa, forse per il suo trascorso di abile ricamatrice.

L’ultimo anno è stato particolarmente difficile, perchè, se pur seguita dai servizi sociali, Giuliana ha incominciato a manifestare disagio e insofferenza, tanto da farci ritenere opportuno chiedere un ulteriore intervento (servizi sociali), temendo non fosse più in grado di stare da sola soprattutto di notte e non potendo noi occuparcene continuamente.

Nel breve periodo di 10 giorni è stato nominato l’amministratore di sostegno, che, arbitrariamente (senza chiedere se aveva parenti o amici che l’avevano seguita da sempre), ha incaricato una vicina di casa, di cui per altro Giuliana si era lamentata più volte con noi e presso il Comune.

Nel frattempo Giuliana è stata ricoverata presso una struttura di Pontassieve in attesa di collocazione definitiva presso la RSA San Francesco di Scarperia. Tutto questo senza che lei potesse avvertire qualcuno.

In questo breve periodo la sua casa è stata svuotata delle sue cose personali a cura della vicina incaricata, senza che le persone effettivamente a lei legate da autentico rapporto di amicizia e solidarietà, ne fossero a conoscenza.

Siamo state avvisate da persone del paese che davanti alla casa di Giuliana si accumulavano sacchi neri di quelli destinati alla nettezza. Recandoci sul posto ne abbiamo avuto conferma trovando nell’appartamento sacchi neri e la vicina di casa.

Chiamato il tutore incaricato, ci ha intimato di uscire immediatamente o avrebbe chiamato i carabinieri.

Ci stiamo chiedendo: dove sono le cose di un’intera vita che costituivano l’identità di Giuliana?

Nelle mani della vicina a lei invisa?

Anche se la lucidità di Giuliana nell’ultimissimo periodo è apparsa intermittente, il nostro dispiacere sta nell’immaginare quale effetto devastante potrà avere tutto questo su di lei.

Vorremmo delle risposte e non avere la sensazione che la volontà e l’identità di una persona si dissolvano così.

Qualcuno può aiutarci a capire chi deve darci queste risposte senza che alla nostra domanda vengano chiamati i Carabinieri?

Nel frattempo abbiamo inviato lettera al Sindaco e Assistente Sociale del Comune di Scarperia e abbiamo chiesto un colloquio chiedendo cosa si potesse fare e chi deve dirci dove sono le cose personali di Giuliana.

L’Amministratore di sostegno si nega al telefono una, due, tre, quattro volte quindi non vuol parlare, alla richiesta scritta da parte dell’Assistente sociale del Comune risponde che ha seguito la procedura STANDARD!

PUBBLICITÀ

Giuliana adesso è nella RSA San Francesco e continua a chiedere alle persone che le sono tutt’ora vicine quando tornerà a casa! che le mancano le sue cose, non ha niente per quando farà più caldo; forse gliele comprerà l’Amministratore? Ma tutta la sua roba che non era robaccia da buttare ma ben tenuta dov’è?

Ci hanno detto di chiederlo alla vicina……..

Lo abbiamo chiesto alla vicina che ci ha confermato che le cose di una vita di Giuliana sono state buttate !!!!!! (i mobili no erano buoni se li è presi lei) !!!!

Forse è mancato un incontro tra Assistente Sociale e Amministratore di sostegno a cui spiegare quali erano persone vicine e care a Giuliana?  Visto che a noi non ci ha preso in considerazione?

Che grande tristezza la vita di una persona tutta in un borsone, senza la possibilità di un ricordo, una cosa cara accanto……….

 

Gli amici di Giuliana

PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register