Palazzo dei Vicari Scarperia

Scarperia e San Piero – Tari: Riduzioni per le utenze domestiche e lieve incremento per quelle non domestiche

Condividi:

A fine giugno il Consiglio Comunale del Comune di Scarperia e San Piero ha preso atto del Piano economico finanziario del servizio di igiene urbana (denominato PEF, ex servizio smaltimento rifiuti) validato da ATO Toscana Centro per l’anno 2021, piano finanziario sulla base del quale vengono stabilite le tariffe della T.A.R.I., considerato l’obbligo normativo di coprire i costi del servizio al 100% con la relativa tariffa.

 

Il PEF 2021 si presenta con un aumento dei costi del servizio imputabili principalmente:

– alla difficoltà di smaltimento dei rifiuti non differenziabili, anche a causa della mancanza degli impianti previsti e non realizzati in provincia di Firenze, con la conseguenza di dover smaltire i rifiuti in discariche o farli trattare fuori della regione Toscana a costi altissimi;

PUBBLICITÀ

– alla ridotta entrata legata alla vendita dei rifiuti differenziati.

 

Sicuramente ha anche inciso il periodo pandemico per il quale è stato necessario sostenere specifiche spese per la gestione dei rifiuti contaminati dal Covid.

 

Per contenere l’aumento delle tariffe, l’amministrazione ha deciso di intervenire destinando, a copertura di parte delle maggiori spese, quanto disponibile al 1° gennaio 2021 del contributo statale Covid in materia di TARI, relativo all’anno 2020 ed anche quanto incassato nel 2019 quale recupero evasione TARI. Il recupero evasione ha inoltre permesso di incrementare la platea degli utenti che coprono la parte della spesa imputabile all’utenza domestica, con la conseguenza di riuscire per l’anno 2021, a non aumentare le tariffe TARI ma, anzi, a realizzare delle riduzioni che spaziano dallo 0,2% al 3,8%, in base alla situazione familiare ed alla superficie dell’immobile utilizzato.

 

Per le utenze non domestiche si evidenzia un aumento che al massimo arriva al 3,9% per alcune categorie. Tuttavia in merito va evidenziato che sono previsti circa 200.000,00 di contributo statale Covid 2021 che l’amministrazione ha destinato all’abbattimento della parte variabile della tariffa tari 2021 delle utenze che hanno subito chiusure o limitazioni a causa dell’emergenza Covid-19, o per le quali ricorrono specifiche condizioni sempre a causa del Covid-19. Per poter accedere a tali riduzioni è obbligatoria la presentazione di apposita autocertificazione entro il 31/08/2021, che Alia, per conto del Comune, sta inviando a tutte le utenze non domestiche.

 

Gli interventi illustrati sopra si sommano alle agevolazioni e riduzioni deliberate per l’anno precedente che sono state confermate anche per il 2021. In particolare si ricorda quelle inerenti la corretta gestione della raccolta differenziata e il conferimento diretto al Centro di raccolta di Rabatta.

PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register