“Soldi per l’ ospedale del Mugello : appaiono e scompaiono come i carri armati di Mussolini”

Condividi:
I soldi per l’Ospedale del Mugello appaiono e scompaiono.

Ieri abbiamo appreso dalle dichiarazioni del Presidente della
Società della Salute Carlà Campa ( sindaco di Vicchio ) che sarebbero stati
trovati i famosi 36 milioni necessari per la ristrutturazione dell’ Ospedale
del Mugello. –
scrive Galeotti, coordinatore di Forza Italia di Borgo
assieme a Giannelli e Tassini – Una notizia che   ci ha lasciato assai
perplessi
.

Infatti, nel 2019 in  prossimità della campagna elettorale per il comune di
Borgo San Lorenzo, avevamo assistito alla trionfale presentazione di un
mirabolante piano di ristrutturazione fatta dal sindaco Omoboni (  in cerca
di rielezione ), ai tempi Presidente dell’ Unione Comuni, insieme all’
allora Assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi e al direttore
generale ASL Toscana Centro Dott. Paolo Morello
.

Una presentazione monumentale, che aggiungeva alla  necessaria messa in
sicurezza sismica delle strutture persino una città della salute da
realizzarsi nell’area dell’ ex Tannino, adiacente all’ ospedale  e (allora
come  ancora oggi) di proprietà privata
.

Venne allora assicurato, tra le perplessità di molti, che i lavori sarebbero
iniziati a Gennaio 2021.
Con la speranza  che fosse la volta buona per avere un Ospedale finalmente
sicuro e rinnovato,  eravamo andati a verificare se i
denari necessari fossero stati stanziati o fossero almeno presenti nella
programmazione economico-finanziaria
.

Non ne trovammo traccia e il nostro candidato sindaco lo denunciò con forza durante la campagna elettorale.

” I soldi ci sono ” replicava l’ allora consigliera regionale Fiammetta
Capirossi, corsa in aiuto del compagno di partito candidato alla rielezione
a Sindaco, Paolo Omobon
i.

No, non c’erano e lo vediamo oggi: non erano stanziati allora (altrimenti
non si parlerebbe di un inesistente stanziamento odierno) e non ci sono
nemmeno adesso
.

Infatti, scorrendo l’ elenco delle opere in cantiere e delle destinazioni
dei relativi finanziamenti fatto lunedì in conferenza stampa di
presentazione del Piano 2021-2022 per l’edilizia = sanitaria della Asl
Toscana Centro, non si trova traccia di nessun inizio cantiere e di nessun
finanziamento relativi al nostro Ospedale.
Solo un generico riferimento all’ intenzione di finanziare nel 2023  le
opere mancanti in quell’elenco.
Elenco da cui manca, lo ripetiamo, la ristrutturazione del nostro =
ospedale. Al contrario di quanto sbandieravano Omoboni , Saccardi e
Capirossi in campagna elettorale 2019 e al contrario di quanto dice oggi il
Sindaco Carlà Campa
.

Dunque, come Mussolini faceva girare  in tondo gli stessi carri armati per
dare l’illusione che ci fossero armate corazzate in realtà inesistenti, la
sinistra di governo Toscana e Mugellana continua a far girare le stesse
vuote  promesse di soldi e cantieri che in realtà non esistono
.

Un’ altra inaccettabile presa in giro che va ad aggiungersi ad una triste
lista ormai decennale di promesse tradite e impegni mai rispettati
.

Si tratta forse dell’ennesima “annuncite” pre – elettorale , “un si  sa mai
“, nel caso si dovesse andare ad elezioni politiche anticipate?

Ormai, purtroppo, li conosciamo“.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register