Solidarietà della Lega ai lavoratori per Alia in sciopero

Condividi:
Solidarietà e vicinanza della Lega ai lavoratori per Alia in sciopero che chiedono un diverso modello contrattuale, più diritti e un equo compenso.

 

Solidarietà e vicinanza ai lavoratori mugellani che svolgono il servizio di raccolta rifiuti porta a porta in appalto per Alia, in sciopero quest’oggi per rivendicare un diverso modello contrattuale, più diritti e un equo compenso”. E’ quanto esprimono la consigliera regionale della Lega Elisa Tozzi e i consiglieri comunali leghisti di Borgo San Lorenzo (FI) Francesco Atria e Claudio Ticci.

Stiamo parlando di dipendenti di cooperative che lavorano per Alia, costrette a operare in condizioni che contrastano con le normative, con turni orari e giri imposti e sforamento orario non pagato. Il tutto per uno stipendio inferiore ai loro pari mansione, cioè ai dipendenti direttamente assunti da Alia, con cui lavorano gomito a gomito – spiegano Atria e Ticci -. La giurisprudenza si è già espressa in merito: non possono esistere figli e figliastri”.

In un’ottica prettamente manageriale – sottolinea poi la consigliera Tozzibisognerebbe valutare con attenzione se l’esternalizzazione dei servizi rappresenti davvero il giusto tipo di investimento a medio-lungo termine per un’azienda come Alia. Io ritengo piuttosto che l’esternalizzazione, in ogni società che funzioni e sappia stare autonomamente sul mercato, debba rappresentare l’extrema ratio, dal momento che i lavoratori rendono meglio dall’interno”.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register