Massimo Capecchi, Presidente CNA Mugello

Sulle Sagre ancora una volta i Comuni del Mugello in ordine sparso

Condividi:

E’ quanto osserva Massimo Capecchi  Presidente degli artigiani mugellani del CNA che prosegue«La decisione del comune di Borgo San Lorenzo che vieta le sagre? Non vogliamo esprimere giudizi se sia giusta meno. Vogliamo però rilevare che, ancora una volta i comuni del nostro territorio si sono mossi ognuno per conto proprio, senza trovare il modo di coordinarsi».

 

«Nel Mugello le sagre, in condizioni normali, si svolgono in ogni comune e ogni anno ce ne sono decine, quindi è una questione che riguarda tutto il territorio. Sarebbe stato preferibile che la decisione se farle svolgere o no e in che modalità fosse stata presa collegialmente. Invece, qual è il risultato? In alcuni comuni non possono svolgersi mentre in altri sì, con una conseguente disparità che francamente ci lascia perplessi» prosegue Capecchi.

 

Un antico proverbio cinese recita: «Ogni lungo viaggio comincia sempre con un primo passo».

 

«Il lungo viaggio che intendiamo noi è quello che ci dovrebbe portare verso il territorio unico del Mugello e il primo passo sarebbe stato quello di regolamentare a livello di Unione dei Comuni lo svolgimento delle sagre, ma evidentemente anche i piccoli passi costano troppa fatica e, di conseguenza, i grandi viaggi stentano a cominciare. Coordinarsi sulle sagre poteva essere un’occasione per cominciare a percorrere questa strada.  Occasione persa purtroppo» commenta Capecchi.

 

«L’ auspicio è che questo nostro contributo possa servire come spunto di riflessione e che magari sia da stimolo per decisioni future che dimostrino da parte della politica locale una volontà, non solo di facciata, di unire finalmente il Mugello» conclude Capecchi.

Lo stesso saggio cinese aggiunse: “Una volta colte le opportunità si moltiplicano”.

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register