PUBBLICITÀ

Twitter feed

It seams that you haven't connected with your Twitter account
locandina The World in Florence

The World in Florence, il primo festival delle culture: parteciperà anche il Mugello

Condividi:

Da un’idea del Movimento Life Beyond Tourism – Travel to Dialogue, promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco, sotto l’Alto Patronato del Parlamento Europeo: dal 24, (Gallerie delle Carrozze-Palazzo Medici Riccardi), al 28 novembre

 

Quella che si svolgerà tra il 24, Gallerie delle Carrozze-Palazzo Medici Riccardi, e il 29 novembre a Firenze è la prima di cinque edizioni che puntano a valorizzare l’attrattività internazionale dei territori trasformando il turismo in ospitalità per l’inclusione, la solidarietà e il dialogo interculturale. Gli oltre 45 territori si raccontano a Firenze, proponendo un nuovo concetto di turismo. Ecco The World in Florence, il primo festival delle culture: ideato e organizzato dal Movimento Life Beyond Tourism – Travel to Dialogue in collaborazione con il Centro Studi e Incontri Internazionali e il partner tecnologico Europromo, promosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco, sotto l’Alto Patronato del Parlamento EuropeoMUGELLO PROTAGONISTA Per la giornata di venerdì 26 novembre ci saranno gli storytelling di Georgia e Azerbaijan, mentre alle ore 11 sarà la volta delle keynote lectures di Gilbert Siame (Zambia), “Food systems disruption in the era of Covid-19 in African cities: The case of Lusaka City region (Zambia)”, e Giovanni Ruggieri (Italy), che interverrà su “Tourism challenges for post covid era”. Seguiranno i talk da 15 minuti dedicati ai cultural storytelling di varie regioni d’Europa, tra cui Slovacchia, Russia, Polonia, Kosovo, Repubblica Ceca, Italia, Lituania. Nel pomeriggio (ore 15) la parola passerà ai primi Luoghi Parlanti d’Italia: le cinque città d’arte individuate con la collaborazione di B&B Hotels Italia (Roma, Firenze, Verona, Bolzano e Napoli) e i  9 comuni dell’Unione dei Comuni del Mugello (Barberino Del Mugello, Borgo San Lorenzo, Firenzuola, Dicomano, Marradi, Palazzuolo sul Senio, San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vicchio), oltre al Comune di Pratovecchio Stia, hanno infatti già avviato le procedure per dare vita a spot interattivi sul territorio, in grado di ampliare l’esperienza turistica grazie al digitale. La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 29. Gli interventi e i pannelli fotografici daranno poi vita a un catalogo internazionale online. Info e iscrizioni: https://www.lifebeyondtourism.org/it/events/festival-dei-territori/

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register