Deviazione a Vicchio

Vicchio – “Tra feste e lavori non si circola più”

Condividi:

E’ quanto sostiene Officina19, il gruppo della sinistra vicchiese, che elenca tutte le strade chiuse o difficilmente accessibili per via di lavori in corso o di eventi e feste estive nelle piazze.

 

«Piazza Giotto chiusa per oltre la sua metà. Parte di piazza della Vittoria riservata per i residenti.

 

Il Parco della Rimembranza off-limits per due mesi perché scelto come location di concerti e avvenimenti per la rassegna estiva.

 

Il viale Beato Angelico chiuso dal 12 al 15 luglio per asfaltatura con divieto di parcheggio per tutto il periodo.

PUBBLICITÀ

 

Il Ponte a Vicchio chiuso per manutenzione che costringe gli abitanti oltre Sieve a lunghe deviazioni per raggiungere il paese.

 

Sulla ciclabile non è stata fatta l’adeguata manutenzione e si sta “piano piano” distruggendo.

 

Se i lavori sono necessari e ben accetti e le proposte di svago e intrattenimento un must per l’estate, – prosegue Officina19 – va detto che l’attenzione per la tempistica e la scelta di chiusura di zone di transito e parcheggio è stata tutt’altro che ben pensata.

 

Questo perché, a nostro avviso, ora più che mai serve una programmazione fatta di eventi calendarizzati, in modo da essere sostenibili evitandone accavallamenti con un occhio sempre vigile sulle scadenze e le manutenzioni; programmazione che sembra carente quando non assente. Tutto ciò si ripercuote fortemente sui bisogni della cittadinanza.

 

Già giovedì, primo giorno di mercato segnato dalla perdita di posti auto, è stato pieno di segnalazioni di difficoltà da parte dei vicchiesi.

 

Non c’era davvero un altro posto dove piazzare un palco per due mesi e togliere decine di parcheggi?

 

Non si potevano cadenzare diversamente le chiusure per lavori per diminuire al minimo le difficoltà dei cittadini e dei commercianti?

 

Se a questo aggiungiamo la situazione d’incuria in cui versano molte zone extraurbane tra erba altissima e manto stradale sconnesso, si ha la misura della scarsa considerazione da parte dell’amministrazione verso la vita quotidiana dei propri concittadini.

 

Altre promesse disattese, altri disagi non preventivati».

PUBBLICITÀ

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register