Canadair_d

Vigili del Fuoco: nasce il “Distretto Appenninico Tosco-Romagnolo”

Condividi:
Nella foto, Canadair – Foto di Dimitris Sivyllis.

 

Accordo Direzioni regionali Toscana e Emilia-Romagna per sistema di soccorso integrato nelle aree di confine.

 

Le Direzioni regionali dei Vigili del Fuoco della Toscana e dell’Emilia Romagna attivano un “Sistema di soccordo integrato in zona appenninica”. Nasce cioè un “Distretto Appenninico Tosco-Romagnolo” dei VVF.

 

Il protocollo d’intesa stipulato tra le due Direzioni regionali prevede l’operatività dei comandi e delle articolazioni locali negli interventi di soccorso pubblico di competenza, con notevoli vantaggi in termini di tempestività, efficienza ed efficacia. I comuni interessati sono quelli di confine, ovvero Firenzuola, Marradi e Palazzuolo sul Senio nell’Alto Mugello, Brisighella, Modigliana, Casola Valsenio, Castiglione dei Pepoli, Monghidoro, Fontanelice.

 

Con il protocollo stipulato tra le Direzioni Vigili del Fuoco Emilia Romagna e Toscana si formalizza un progetto che ha superato le storiche competenze territoriali con l’obiettivo di potenziare l’integrazione tra le risorse Vigili del Fuoco delle due regioni nell’area dell’Appennino Tosco-Romagnolo al fine di rispondere alle richieste di soccorso di competenza dei Vigili del Fuoco con sempre maggior tempestività efficacia ed efficienza. L’area interessata, per conformazione del territorio, viabilità e distribuzione delle strutture del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco è quella ove l’integrazione interregionale delle risorse porta maggiori vantaggi operativi”, dichiara il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco Prefetto Laura Lega.

 

L’accordo relativo al “Sistema di soccorso integrato in zona appenninica tra le province di Firenze, Bologna, Ravenna e Forlì-Cesena” è stato stipulato tra le Direzioni Regionali Vigili del Fuoco della Toscana e dell’Emilia Romagna.

 

Tra i presenti, il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Prefetto Laura Lega, il Direttore Regionale del Vigili del Fuoco della Toscana Ing. Giuseppe Romano, il presidente dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello e sindaco di Palazzuolo sul Senio Philip Gian Piero Moschetti, il sindaco di Casola Valsenio Giorgio Sagrini, il sindaco di Firenzuola Giampaolo Buti ed il vice sindaco di Marradi Vittoria Mercatali.

 

E’ un accordo estremamente importante e innovativo, con il Mugello che fa da apripista. Infatti viene istituito e attivato un sistema di soccorso integrato nell’Appennino tosco-emiliano e questo consentirà un ancor più rapido intervento delle squadre dei Vigili del Fuoco in caso di emergenze, incidenti e incendi nei territori di confine“, dichiara il presidente dell’Unione dei Comuni del Mugello Philip Gian Piero Moschetti.

 

© Il Galletto Notizie del Mugello e della Val di Sieve dal 1986
Condividi:
PUBBLICITÀ

Scrivi un commento:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cookie Policy
You don't have permission to register